Stato

5.2 – Piccola città, bastardo posto.

Ho fatto le ore piccole stanotte. Provando a vivere succede. E poi ho sempre amato profondamente la notte, è bella, luccicante e mia.

Come diretta conseguenza, stamattina ero uno zombie. In zombesco dichiaro in ascensore, per l’appunto, di aver fatto mattina… e quella stessa dichiarazione mi viene riportata a pranzo via sms da tutt’altra persona, con mio grande stupore. Coast to coast in 3 ore.

Bologna è una città veramente piccola, mi fa paura. Comincerò a strisciare attraverso in coni d’ombra.

Piccola città, bastardo posto, 
appena nato ti compresi o fu il fato che in tre mesi mi spinse via; 
piccola città io ti conosco, 
nebbia e fumo non so darvi il profumo del ricordo che cambia in meglio, 
ma sono qui nei pensieri le strade di ieri,

(Piccola Città – Guccini)

Annunci

6 pensieri su “5.2 – Piccola città, bastardo posto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...